Join The Shop Club

Join the 10,000+ women who receive our best discounts, new videos, makeup tips, and skin care ideas every week.
Enter your email to join the Club now!

Inserisci un indirizzo email valido.

Membership Benefits

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut rutrum, nunc ac vulputate tincidunt, nunc mi tristique libero, eget sagittis enim urna sed leo. Mauris in accumsan velit. Nulla sed auctor mauris, a ultrices lacus. Ut mattis quis sem vitae molestie.

Duis quis sollicitudin metus. Etiam cursus orci vitae imperdiet convallis. Sed egestas imperdiet nibh ut congue. Fusce at libero tempor, varius velit vitae, fringilla quam. Maecenas sagittis eros non accumsan pharetra.

See What People Are Saying

DECIDERE NON È FARE!

Ciao e buon #mondaymotivation!

Quante volte ci capita di pensare di aver fatto un sacco di progressi durante una giornata, per il solo fatto di aver deciso di fare delle cose.

Decido di organizzare quella famosa cena con gli amici, di mandare i bambini in vacanza studio, decido di iscrivermi in palestra, di andare a trovare tre giorni un’amica che vive all’estero, decido di cambiare finalmente il colore alle pareti di casa e di scrivere il mio curriculum per cambiare lavoro.

Dopo aver preso tutte queste decisioni, alcune importanti e alcune meno, sentiamo di aver fatto degli enormi progressi, ma in realtà guardandoci dall’esterno, non abbiamo fatto proprio nulla e il cambiamento che è avvenuto intorno a noi mentre siamo sedute a prendere le nostre decisioni è praticamene nullo.

Questo perché fino a quando non passo al “fare”, ossia fino a quando non compio un’azione, la mia decisione non cambia minimamente la realtà della mia vita o di ciò che mi circonda… se ci pensi potresti cambiare la tua decisione dopo un secondo.

Quindi il fatto di decidere può sembrare un progresso, ma nella realtà non lo è ed è bene non avere aspettative sui cambiamenti dopo aver preso decisioni, ma solo dopo aver agito.

Le decisioni sono pensieri, il fare è un’altra cosa.

Scrivere ed inviare quel curriculum, andare ad allenarti, spostare e coprire i mobili per imbiancare, queste sono azioni che creano cambiamenti!

Decidere non basta se poi non c’è il “fare”.

Buon lunedì
Lisa Skills

LIMITI VERI O BLOCCHI MENTALI?

Ciao e buon #mondaymotivation!

Molte di voi non lo sanno perché non amo espormi su alcune cose, ma nel 2016 sono stata selezionata tra migliaia di atleti per andare a rappresentare l’Italia in America, in una competizione ideata da Silvester Stallone per Netflix…ora ti racconto una cosa.

Quando sono arrivata a Los Angeles non sapevo nulla di quello che mi sarebbe capitato, era tutto Top Secret, location, gli atleti della tua e delle altre nazioni, la tipologia delle prove…se corsa, percorsi nel deserto, ostacoli o che altro. So solo di aver firmato carte di ogni genere dove dichiaravo di dare il consenso per camminare ad altezze varie o per possibili shock per temperature fredde o calde… e so solo di aver accettato e di essermi messa in gioco!

Arrivata in California l’adrenalina BOOM è salita, ma chi mi conosce da un po’ può immaginare quanto la mia preoccupazione provenisse più dalle videocamere e dai servizi fotografici che dalla prova da superare, perché anni fa l’idea di apparire in video per me era follia!

Arriva il giorno in cui gli stuntman ci mostrano il percorso, “The Beast” . Ricordo di aver individuato immediatamente e con estrema precisione il mio limite, quello insuperabile!

Un limite dettato non dalla forza, non dalla testa, non dalla capacità, ma un limite a cui arrendersi perché impossibile da raggiungere proprio per questioni genetiche, per leggi della fisica… e l’ho accettato. Infatti, nel caso fossi riuscita ad arrivare in quel punto del percorso cadendo esattamente lì, non mi sarei sentita affatto sconfitta!

Immediatamente dopo però sono subentrati i maledetti limiti mentali: il primo era un salto (la mia testa diceva, nessuna donna è riuscita a superarlo, non ci riuscirai di certo tu!), il secondo era un passaggio dove bisognava appendersi ad una catena (la mia testa diceva, a tutti scivolano le mani, le tue non sono speciali!).

Questi due limiti erano ben diversi dall’ultimo, questi si potevano superare, ne ero consapevole, perché erano solo blocchi mentali.

Il fatto è che spesso rimaniamo bloccate nei nostri limiti pensando che una cosa è impossibile solo perché nessuno è ancora riuscita a farla!

Quindi mi sono detta: “Il primo lo faccio è un salto, sono esplosiva, posso farlo e quella catena la prendo e giuro che col Biiiip che la mollo!”

Sai com’è andata? È andata esattamente così, come l’avevo disegnato nella mia testa e sono caduta poi, certo, ma esattamente dove il limite era reale e sentendomi molto orgogliosa di quello che avevo fatto!

Questo per dirvi che riconoscere i proprio limiti e soprattutto i veri limiti dai semplici blocchi mentali è davvero molto importante!

Perché è molto diverso pensare, “voglio perdere 10 kg”, dal “voglio essere un metro e ottanta” se sei una piccola gnoma come me… su uno puoi lavorarci, ma sull’altro NO!

Il segreto per essere pienamente soddisfatta del tuo percorso è quello di uscire dalla tua comfort zone, scaraventare via i tuoi blocchi mentali e avere piena coscienza di quelli che sono i limiti veri, quelli dettati non dalla tua volontà, ma dalla tua genetica o semplicemente dalle leggi della fisica.

Perché potrai perdere 30 kg, diventare una donna più forte, far accrescere la tua autostima e blablablà, ma se il tuo obiettivo è completamente IMPOSSIBILE da raggiungere, come per me ad esempio quello di diventare più alta di 20 centimetri, finirai sempre per essere infelice e mai soddisfatta del cu*o che ti sei fatta… mentre invece meriti di esserlo!

Riconosci i tuoi limiti, supera i tuoi blocchi mentali e spingiti sempre un po’ più in là…

Divertiti Sempre
Lisa Skills

LA PAURA FA PARTE DEL GIOCO!

Ciao e buon #mondaymotivation!

Ti parlo spesso di quanto sia importante l’azione, ma che cosa ci impedisce di compiere le azioni che sappiamo essere necessarie?

Troppo facile… la paura, il dubbio e la preoccupazione sono gli ostacoli che noi tutti dobbiamo superare per raggiungere non soltanto il successo, ma anche la felicità!

Una delle differenze maggiori infatti, tra le persone che raggiungono i loro obiettivi e quelle che non lo fanno, risiede nel fatto che le prime sono disposte ad agire nonostante la paura, mentre le altre lasciano che la paura prenda il sopravvento.

L’errore a volte sta nel credere che per arrivare ai tuoi obiettivi, sia necessario liberarsi dalla paura…

…ma credi davvero che i grandi atleti non abbiano paura in una gara?!…e un grande imprenditore in una scelta aziendale, o una persona di potere che deve prendere una decisione importante?!…o ancora, un genitore nello scegliere il bene della propria famiglia?

TUTTI HANNO PAURA!

La differenza sta nel fatto che le persone di successo hanno paura, nutrono dubbi e preoccupazioni come tutti, ma non permettono che questi prendano il sopravvento.

Al contrario chi fallisce, lascia che quegli stati d’animo prendano il sopravvento…la differenza è questa!

Avendo noi tutti una natura abitudinaria, dobbiamo esercitarci ad agire nonostante la paura e i mille dubbi, e nonostante l’incertezza, il disagio e l’imbarazzo.
Avere successo nella vita e raggiungere i propri piccoli o grandi obiettivi non è sempre agevole!

Avere successo non è sempre facile, anzi avere successo in quel che facciamo può essere maledettamente difficile!

Se sei disposta a fare solo cose facili, la vita sarà difficile!
Se sei disposta a fare le cose difficili, la vita sarà facile!

Ricorda che le persone determinate non basano le loro azioni su ciò che è facile e agevole. Accettare la sfida, affrontare la paura e mettersi in gioco non è una cosa per tutti, ma ognuno di noi dovrebbe rifletterci davvero quando ingenuamente o con presunzione pensa ad un “vorrei”.

Allo stesso modo, ognuno di noi dovrebbe riflettere sempre prima di sminuire il successo degli altri con un “Beata te…per te è facile!”

Ho sempre paura all’inizio di un nuovo cammino, anche nel creare 20SKILLS tutto da sola l’ho avuta, ma non ho mai scelto la via facile, perché ciò che ci lascia il percorso che abbiamo dovuto affrontare per arrivare al nostro obiettivo, vale spesso molto di più che l’obiettivo stesso!

SE desideri guardarti allo specchio pensando “sì caxxo quella sono io!”

MA, HAI PAURA di mollare come sempre!
MA, HAI PAURA di non farcela a stare a dieta!
MA, HAI PAURA di non ottenere risultati!
MA, HAI PAURA che sia veramente dura!

…LA PAURA FA PARTE DEL GIOCO!

Ogni persona combatte contro i propri demoni, anche in un percorso di allenamento come 20SKILLS www.20skills.com/programma e la differenza tra il successo e il fallimento sta nell’accettare di avere paura, ma poi nell’avere il coraggio di agire.

Rifletti sulle tue paure, accettale, affrontale e non lasciar mai che prendano il sopravvento.

Buon lunedì

Lisa Skills

“DEVO” E “DOVREI”

Ciao e buon #mondaymotivation!

Oggi voglio parlarvi di una cosa che io per prima sto cercando di fare.

Analizzando la mia giornata, seppur ciò che faccio mi piace e mi appassiona, mi accorgo di usare infinitamente la parola “devo” o “dovrei” praticamente per qualsiasi azione.

Un giorno, parlando con un’amica, in una giornata in cui le raccontavo le mie ultime settimane intensissime di lavoro e di impegni, con la mia solita lista di devo, devo e ancora devo, ad un certo punto interviene dicendomi:

“Alt Lisa, così è troppo pesante! Mi hai fatto una lista di DEVO infinita, prova a sostituire quei devo con, HO LA FORTUNA DI!”

All’inizio ho pensato “sì certo, che stron**ta zen!”…poi però ci ho provato!

L’ho fatto! Ovvio, non sempre è facile e non è applicabile su tutto, ma questa semplice sostituzione ti assicuro che dà il via ad una serie di ragionamenti diversi e che spesso diamo per scontato.

“Devo allenarmi!”

“Devo preparare la cena”

“Devo andare a prendere i figli a scuola”

“Devo scrivere un sacco di email”

SOSTITUISCI!

Ho la fortuna di potermi allenare, di avere del tempo per me, per migliorare il mio aspetto e la mia salute…

Ho la fortuna di preparare la cena, il mio frigo è pieno, il supermercato qui vicino è aperto 24 ore, ho la verdura del mio orto…

Ho la fortuna di poter andare a prendere i miei figli a scuola, di chiedergli com’è andata la giornata, di incrociare altre mamme…

Ho la fortuna di poter scrivere delle email, posso farlo dove voglio, ho un lavoro che mi piace e mi gratifica, è esattamente come lo volevo…

Passare da “devo” al “ho la fortuna di”, scatena immediatamente un senso di gratitudine e innesca in noi delle trasformazioni che ci fanno passare da uno stato di dovere, ad uno stato d’animo molto più allegro.

Ovvio è che dire “ho la fortuna di essere stata tamponata in auto” non funziona, ma per molte azioni quotidiane che devi fare, prova a sostituire quella piccola parola, perché la vita ci offre moltissime opportunità per soddisfare i nostri bisogni umani…solo che a volte alcune cose le diamo davvero per scontate!

Pensaci…

Buon lunedì
Lisa Skills